Usa, boom di migranti a confine col Messico: 100mila arrestati

Boom di migranti al confine col Messico: in febbraio la polizia ne ha arrestati quasi 100 mila, il numero più alto in questo mese dal 2006 negli Stati Uniti. Lo riferiscono alcuni media Usa.

Le nuove ondate alla frontiera americana meridionale coincidono con le decisioni di Joe Biden di rottamare alcune delle politiche restrittive del suo predecessore Donald Trump. Gli agenti hanno fermato oltre 4500 migranti che attraversavano il confine nella sola giornata di mercoledi’ scorso, un segnale che gli ingressi illegali potrebbero continuare ad aumentare anche in marzo.  https://www.cdt.ch

Biden ha bloccato la costruzione del muro anti-migranti al confine con il Messico, dichiarando la cessazione immediata della dichiarazione di emergenza nazionale che, a suo dire, fu usata come “pretesto” per finanziare il muro.

Condividi