Torino: tenta di violentare una ragazzina e si denuda, arrestato marocchino

Ha aggredito e molestato sessualmente un gruppo di quattro adolescenti che si trovavano, domenica sera, all’interno dei giardini di piazza Carlo Felice, di fronte alla stazione di Porta Nuova. L’uomo, un marocchino di 28 anni, è stato arrestato.
Erano circa le 21.15 quando le 4 amiche, tutte di età compresa tra i 15 e i 18 anni, sono state avvicinate da due stranieri: il più giovane ha assunto da subito un atteggiamento molesto nei loro confronti, esplicitamente spinto, nonostante l’amico lo invitasse a smettere. Dopo aver rivolto alle ragazze delle frasi in lingua araba, ha detto quella di 18 anni, in italiano, di voler avere un rapporto sessuale con lei. L’ha poi afferrata per il braccio e strattonata, trascinandola poi per i capelli e palpandole il seno.

In sua difesa è subito intervenuta un’altra delle ragazze, di origini marocchine, che si è rivolta all’aggressore in arabo per convincerlo a porre fine alla violenza. Proprio questo suo intervento ha consentito all’amica di liberarsi dalla presa. Il giovane ha reagito in malo modo, afferrando una bottiglia di liquore in vetro che aveva nello zaino e scagliandola contro il gruppo di ragazze che, nel frattempo, stava scappando. Il coccio di bottiglia ha colpito la ragazza più piccola, di appena 15 anni, sulla schiena, causandole alcune contusioni.

All’arrivo dei poliziotti, l’uomo che, nel frattempo, si era anche denudato mostrando le parti intime alle sue vittime, ha cercato di opporre resistenza al suo arresto, sferrando dei pugni all’indirizzo degli agenti. E’ stato definitivamente fermato e reso inoffensivo. Il 28enne, irregolare sul territorio nazionale, aveva un alias e dei precedenti di polizia. E’ stato arrestato per violenza sessuale aggravata e lesioni aggravate.

www.torinoggi.it/

Condividi