Usa, bimba di tre anni uccisa dai genitori adottivi

Ariel Robinson, è accusata di aver ucciso la figlia, una bambina di appena 3 anni, insieme al marito, Jerry Robinson. Oltre all’incriminazione per omicidio, la Robinson è accusata di maltrattamenti su minori. Come si apprende dal Corriere della Sera, il terribile evento risale al 14 gennaio scorso, quando la piccola Victoria Rose viene rinvenuta priva di conoscenza e con diverse ferite nella casa di famiglia a Simpsonville. Il referto del medico legale della contea di Greenville riferirà che le ferite sono state inferte con un corpo contundente. Inutile la corsa al Greenville Memorial Hospital, dove la bimba morirà poco dopo.

Ad essere stata accusata dell’omicidio della bambina la madre Ariel, che al momento si trova in prigione con il marito, senza voler rilasciare alcuna dichiarazione riguardo alle accuse nei suoi confronti.

Se Ariel Robinson sarà giudicata colpevole, dovrà scontare una pena che va da 20 anni all’ergastolo. Victoria Rose era una dei tre figli adottivi della coppia, già genitori di altri due bambini, dei quali ora gli assistenti sociali si stanno occupando, affinché trovino una sistemazione ideale nel minor tempo possibile.

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/cooking-show-cancellato-vincitrice-accusata-omicidio-1919818.html

Condividi