Crosetto: “Trump non mi è mai stato simpatico”

“La notte di Capitol Hill ha una ricaduta sulla destra italiana. Ha indebolito nel mondo l’alternativa alla sinistra. Perché ha dato l’immagine di una deriva violenta che invece con i conservatori non deve avere nulla a che fare”. Lo dice Guido Crosetto a Repubblica.

“Trump non mi è mai stato simpatico. Ho trovato buone le sue politiche sulla tassazione delle imprese, sugli aiuti alle assunzioni, sulla Cina, tant’è che pre-Covid la disoccupazione era quasi a zero negli Usa. Ma la disattenzione per alcune regole della democrazia, nonostante fosse nelle istituzioni, è sbagliata”, spiega Crosetto

“Attaccare le istituzioni è un atto grave. Sono il luogo simbolo non di chi momentaneamente le abita, ma del popolo”, dice Crosetto che poi aggiunge tra l’altro: “Nessuno si è mai dichiarato trumpista ma è logico che la destra italiana tifi per un presidente repubblicano e non per un dem. Giorgia Meloni è stata invitata al congresso dei repubblicani e conservatori. Lo sarà ancora. Alcune politiche di Trump, ripeto, sono condivisibili e da importare”.  ADNKRONOS

Proteste Usa, Toti: avrei votato Trump, ma sbagliavo

Proteste Usa, Toti: avrei votato Trump, ma sbagliavo

Condividi

 

One thought on “Crosetto: “Trump non mi è mai stato simpatico”

Comments are closed.