Bergoglio: vivere in fratellanza con altre fedi

“Preghiamo perché il Signore ci dia la grazia di vivere in piena fratellanza con i fratelli e le sorelle di altre religioni, senza litigare, pregando gli uni per gli altri, aperti a tutti”. Lo afferma papa Francesco nel Videomessaggio con la sua intenzione di preghiera per il mese di gennaio, sul tema “Al servizio della fraternità”.

Pregando Dio, seguendo Gesù ci uniamo come fratelli a chi prega seguendo altre culture, altre tradizioni e altre credenze. Siamo fratelli che pregano“, sottolinea il Pontefice.
“La fratellanza – spiega papa Francesco nel video in spagnolo – ci porta ad aprirci al Padre di tutti e a vedere nell’altro un fratello, una sorella, con cui condividere la vita o sostenersi a vicenda, per amare, per conoscere”.

La Chiesa valorizza l’azione di Dio nelle altre religioni, senza dimenticare che per noi cristiani la fonte della dignità umana e della fraternità è nel Vangelo di Gesù Cristo”, prosegue.

“Noi credenti – aggiunge il Pontefice – dobbiamo tornare alle nostre fonti e concentrarci su ciò che è essenziale. L’essenziale della nostra fede è l’adorazione nei confronti di Dio e l’amore per il prossimo”.ANSA

Condividi