Prof Becchi contro il governo: “Miserabili”

Il legittimo e pesantissimo sospetto, tra le righe, di Paolo Becchi. Un sospetto rilanciato su Twitter a ridosso dell’ultimo bollettino sull’emergenza coronavirus, quello di oggi, martedì 5 gennaio.

“E ‘finalmente’ dopo diversi giorni con numeri più miti, oggi i decessi Covid raddoppiano – premette il filosofo -. Così i nostri sorveglianti possono ratificare con il bollettino necroscopico la bontà della loro scelta di blindare il paese ancora un po’ nell’attesa dei risultati del rimpasto. Miserabili”, conclude Paolo Becchi picchiando durissimo. Certo, il sospetto non verte sul fatto che il bollettino non rispecchi la realtà. Tutt’altro. Semplicemente il sospetto riguarda il fatto che, “grazie” a questi numeri, il governo potrà nuovamente insistere su chiusure. Chiusure ad alzo zero. liberoquotidiano.it

Condividi