Covid, Ippolito: sospendere dal servizio operatori sanitari che non si vaccinano

“Tutti gli operatori sanitari, a partire dai medici, devono vaccinarsi contro il Covid e se non vogliono essere vaccinati devono essere sospesi dal servizio perchè, appunto, non possono essere idonei al servizio che svolgono”. E’ la posizione espressa all’ANSA da Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Istituto nazionale per le malattie infettive Spallanzani di Roma.

Integratori alimentari Free Health Academy

Ci sono cioè, sottolinea Ippolito, “delle categorie professionali che devono essere vaccinate assolutamente; questo per proteggere se stessi ma anche gli altri, per i contatti estesi che le stesse categorie devono avere con la popolazione. Chi non lo accetta non può esercitare quelle determinate professioni”.

Per questo, spiega, “tutti gli operatori sanitari non possono esimersi dall’essere vaccinati, poichè rappresentano fonti di rischio per gli altri”. Dinanzi ad un rifiuto della vaccinazione anti-Covid, conclude il direttore scientifico dello Spallanzani, “andrebbero sospesi dal servizio, poichè non idonei al suo svolgimento”. ANSA

Condividi