Vaccino Covid, Iss avverte: “Arma in più, ma ancora mascherine e distanza”

“E’ iniziata in Italia la campagna di vaccinazione contro il Sars-Cov-2. I primi ad essere immunizzati contro il virus saranno gli operatori sanitari e i residenti delle Rsa, e a seguire il vaccino verrà offerto gratuitamente a tutta la popolazione, a partire dalle categorie più fragili. Arriva un’arma fondamentale nella lotta all’epidemia, che va ad aggiungersi a quelle di cui già disponiamo, a partire dal distanziamento sociale, dall’uso delle mascherine e dall’igiene delle mani. Queste misure infatti non possono essere abbandonate prima che sia vaccinato un numero sufficiente di persone a creare un’immunità di comunità”. Lo raccomanda l’Istituto superiore di sanità, che in occasione del V-Day dedica una nuova sezione del sito al vaccino contro Covid-19, con le principali Faq, le fake news e le attività dell’Iss. (adnkronos)

 

 

Condividi