Usa, procuratore generale Barr valuta le dimissioni

ROMA, 07 DIC – Il procuratore generale William Barr sta considerando di dimettersi prima che scada il mandato di Donald Trump. Lo riporta il New York Times citando tre fonti a conoscenza delle sue intenzioni.
Non è chiaro, scrive il quotidiano, se la decisione dell’attorney general sia influenzata dal rifiuto del presidente di riconoscere la vittoria di Joe Biden o dalla sua furia dopo che Barr ha escluso brogli di massa tali da cambiare l’esito del voto.

Integratori alimentari Free Health Academy

Una sua partenza anticipata gli eviterebbe un conflitto col presidente sul suo rifiuto di sostenerlo nella battaglia per ribaltare i risultati ma, sottolinea il giornale, priverebbe anche Trump di uno dei ministri della giustizia che ha brandito i poteri del suo dicastero più profondamente al servizio dell’agenda politica di un presidente nell’ultimo mezzo secolo.
A prendere il suo posto sarebbe il vice Jeffrey A. Rosen. (ANSA).

Condividi