Manifesto choc: “la mascherina non è una pigna nel cu…”. Ira di Arcigay

Manifesti choc del Comune pugliese di Martano per convincere i cittadini a indossare la mascherina. “Non passare da stupido, indossa la mascherina”, è la scritta che campeggia a caratteri maiuscoli. Ma a colpire è la scritta sottostante: “Capirei se ci chiedessero di mettere una pigna nel c…, ma è semplicemente una mascherina davanti a naso e bocca”, si legge.

Il manifesto, con un linguaggio volutamente forte ha colpito nel segno scatenando reazioni contrastanti nella popolazione e sui social. Se c’è chi come Serena e Lorenza plaudono totalmente all’iniziativa: “Mi piace che il Comune di Martano stia cominciando ad aprire un po’ le menti con dei messaggi forti, bravu”; “tutti parliamo o scriviamo di questo modo di passare un messaggio che ci rimarrà in testa, comunicazione top”. C’è chi come Fernando propone invece di sostituire la pigna con un “più opportuno” scafandro da sub.

Mentre l’Arcigay del Salento chiede “scuse ufficiali” per quella che definisce “una comunicazione ufficiale che sottende una denigrazione di chi pratica il sesso anale“. Non mancano poi le critiche dei negazionisti: “Sono certa che se vi avessero obbligato a portare la pigna lo avreste fatto comunque!”, chiosa Stefania. ADNKRONOS

Condividi