Attacco Vienna, 4 dei 15 fermati avevano precedenti per terrorismo

BERLINO, 05 NOV – Otto delle quindici persone fermate nell’ambito delle indagini sull’attentato di matrice islamista a Vienna hanno gravi precedenti penali: 4 di loro erano state in precedenza giudicate per reati di terrorismo. Lo ha dichiarato in conferenza stampa il ministro degli Interni austriaco Karl Nehammer.

Altri due fermati erano stati condannati per crimini violenti, mentre un altro paio di persone avevano ricevuto condanne per tentato delitto d’onore a Linz, ha proseguito il ministro. Il ministro degli Interni tedesco Horst Seehofer ha intanto fatto sapere che il principale attentatore di Vienna avrebbe avuto legami in Germania. “Con il caso di Vienna abbiamo anche dei collegamenti che portano in Germania con persone “pericolose”, osservate 24 ore su 24″ ha detto il ministro.  (ANSA).

Attacco Vienna, Polizia austriaca sapeva che il killer voleva comprare armi

Le autorità austriache erano state informate dalla Slovacchia che l’attentatore Kujtim Fejzulai aveva tentato di acquistare munizioni

Attacco Vienna, messaggio del nuovo capo Isis: “Europa schiava”

L’uomo che ha concepito la nuova strategia dello Stato Islamico è Mohammed Abdul Rahman al-Mawli al-Salbi

Vienna, killer condannato per appartenenza a organizzazione terroristica nel 2019: era libero

Era armato con una cintura esplosiva e un’arma automatica, una pistola e un machete

Condividi