Business migranti, compravendita di cittadinanza: arresti a Catania

La polizia di Catania sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un comitato d’affari, a carattere transnazionale, che, secondo l’accusa, gestiva la compravendita della cittadinanza italiana col sistema del cosiddetto “iure sanguinis”, in favore di brasiliani. Tra i destinatari del provvedimento figurano anche dei dipendenti infedeli del Comune.

L’inchiesta, denominata “Tudo incluido”, si basa su indagini della squadra mobile ed e’ coordinata dalla Procura distrettuale etnea. I reati ipotizzati, a vario titolo, sono associazione per delinquere, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, aggravato dalla transnazionalita’ e dal fine del profitto, corruzione e falso in atto pubblico.  ANSA

Condividi