Le migliori attrazioni da visitare a Luxor e Assuan

L’Egitto è la terra che ha affascinato almeno una volta tutti noi: inutile girarci intorno, le vestigia di un tempo che fu, lì sono così maestose e visibili (visitabili, anche), che ben poco ci importa del caldo, della sabbia negli occhi, del deserto incombente. Siamo appassionati di piramidi, di tesori nascosti, di misteri pericolosi da avvicinare, maledizioni e aspidi, costruzioni gigantesche che dimostrano la grandezza, l’audacia e l’ingegno dell’uomo, al culmine del suo splendore.
E se volessimo fare un viaggio in Egitto come si deve, quale potrebbe essere un eventuale percorso, qualcosa che possa farci assaporare le meraviglie di una terra non così lontana da noi, eppure così misteriosa e trasudante sorprese?
Proviamo a vedere insieme qualche possibile meta.
Allacciamo le cinture, l’Egitto ci aspetta.

LUXOR: DI TEMPLI E DI MISTERI

Ovviamente non si può che iniziare parlando di Luxor: chi non ha mai sentito nominare il suo tempio, i suoi cortili, i piloni, il celebre Cortile di Ramses?
Dedicato al dio Amon, questo tempio è una delle meraviglie di questa terra incredibile: parte importante del grande coplesso di Karnak, una visita tra queste pietre ricche di fascino e di storia non può certo mancare.
Ovviamente, dobbiamo parlare della Valle Dei Re: così chiamata perché ospita un incredibile numero di tombe di antichi faraoni, questo è uno dei “cimiteri” più celebri al mondo, probabilmente il più celebre in assoluto. Le famose piramidi, ovviamente una delle attrazioni principali della terra egiziana, e la Sfinge.
Tutto ci parla di segreti, di tesori e di maledizioni qualora avessimo la pessima idea di portare via qualche reperto da questa terra del mistero.
Camminare all’interno di una piramide, poi, è possibile: certo è buio e molto stretto, ma l’odore della storia che si respira dentro a quelle mura è decisamente imperdibile.

ASSUAN, L’ISOLA ELEFANTINA E L’OBELISCO INCOMPIUTO

Parlando di Assuan sarebbe impossibile non nominare l’Isola Elefantina: posta in mezzo al fiume Nilo, si tratta di un importante polo turistico della zona. Visitare questa rigogliosa località non potrà che mozzarci il fiato. Piccola curiosità: è su quest’isola che il matematico Eratostene di Cirene calcolò, primo nella storia, la circonferenza della Terra, nel 230 a.C.
Ad Assuan bisognerà per forza di cose fare una tappa per visitare il famoso obelisco incompiuto: un obelisco la cui estrazione dal granito non ha mai trovato completezza, forse a causa di sfaldature che iniziavano a intravedersi dentro la roccia.
Vedere una scultura di tale grandezza non ancora emersa dal materiale che le ha dato vita potrebbe essere un’esperienza che difficilmente potrete, in vita vostra, replicare.

Le meraviglie d’Egitto sono decisamente moltissime, impossibile per noi riassumerle in un solo articolo: sappiate, però, che potrete visitarne la maggior parte se vi approccerete a questa terra con la giusta organizzazione (magari una crociera sul Nilo?) e il giusto gusto per l’avventura.
Una crociera sul Nilo, in particolare, potrebbe davvero fare al caso vostro, dato che vi permetterà di visitare il maggior numero di meraviglie possibile, sempre a bordo di una nave dotata di ogni confort!

 

Condividi