Peculato, chiusa inchiesta su Pd Sardegna: 16 indagati

CAGLIARI, 17 OTT – La Procura di Cagliari ha chiuso l’inchiesta nei confronti di 16 consiglieri ex ex consiglieri regionali del Pd in carica dal 2009 al 2014 (quattordicesima legislatura) accusati di peculato per aver speso illecitamente – questa l’ipotesi degli inquirenti – il denaro pubblico destinato a finalità istituzionali. Ne danno conto i quotidiani La Nuova Sardegna e L’Unione Sarda.

Il pm Andrea Vacca ha notificato gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari agli attuali parlamentari Giuseppe Luigi Cucca (senatore) e Gavino Manca (deputato) e ai consiglieri ed ex consiglieri Pierluigi Caria, Mario Bruno, Giampaolo Diana, Chicco Porcu, Marco Meloni, Gian Valerio Sanna, Marco Espa, Giuseppe Cuccu, Cesare Morriconi, Tarcisio Agus, Francesco Sabatini, Valerio Meloni, Luigi Lotto e Antonio Solinas.

Al vaglio del pool composto da carabinieri e finanzieri sono finite spese per migliaia di euro che il pm Vacca (erede dell’indagine aperta dal collega Marco Cocco) ritiene non siano legittime perché effettuate con soldi destinati all’attività del gruppo. Tra le spese contestate ci sono quelle per sale convegni, necrologi, biglietti per spettacoli, cene in ristoranti, acquisti di coppe e targhe, dolci, legumi e vini, prestazioni professionali non specificate.

Ora i difensori avranno la disponibilità degli atti e potranno presentare memorie e giustificare spese prima che il pm proceda con la richiesta di rinvio a giudizio. Complessivamente l’inchiesta della Procura sui fondi ha coinvolto un’ottantina di politici di quasi tutti gli schieramenti suddivisi nella tredicesima (diversi processi sono in corso) e quattrodicesima legislatura. (ANSA).

Condividi