Bolivia, collettivo ‘Mujeres Creando’ imbratta statue di Colombo

LA PAZ, 13 OTT – Un gruppo di donne boliviane, appartenenti al collettivo ‘Mujeres Creando’ ha manifestato ieri a la Paz in occasione del 528/o anniversario della scoperta dell’America bersagliando in particolare i monumenti dedicati a Cristoforo Colombo e alla regina spagnola dell’epoca, Isabella la Cattolica. Lo riferisce il quotidiano Los Tiempos.

Prima dell’alba, un commando aveva imbrattato con vernice rossa il monumento a Colombo sull’Avenida 26 de Julio 1642, opera dello scultore italiano Giuseppe Graziosa, inaugurato nel 1926 su iniziativa della comunità italiana in Bolivia.

Ma la principale manifestazione è stata realizzata più tardi sulla piazza Isabella la Cattolica, dove una responsabile del collettivo ha letto un proclama in cui si è chiesto “al governo municipale di La Paz e al governo spagnolo di rinunciare a questa assurda piazza in nome della regina di Spagna, che oggi ribattezziamo ‘Plaza de la Chola globalizada’ (Piazza della donna indigena aymara globalizzata)”.

Mentre i presenti applaudivano, alcune donne si sono arrampicate sul monumento rivestendo la regina spagnola che finanziò la spedizione di Cristoforo Colombo con abiti tradizionali indigeni: sombrero (cappello), pollera (gonna), poncho e aguayo (coperta multifunzione).(ANSA).

Condividi