Migranti, amm. De Felice: No ricollocamenti, servono rimpatri immediati

Migranti, ammiraglio De Felice: ”Nel modificare il Regolamento UE di Dublino l’Italia non deve puntare ai “ricollocamenti” che non servono a sconfiggere il fenomeno dell’immigrazione clandestina, ma piuttosto a responsabilizzare, da una parte, gli Stati di Bandiera delle navi ONG, dall’altra ad attivare accordi tra l’UE e gli Stati di origine per rimpatri immediati non solo per i migranti soccorsi in mare, ma per tutti i clandestini che arrivano anche autonomamente sul suolo europeo”.

Condividi