Gestione Covid, Comitato Scientifico Indipendente chiede indagini

A seguito delle numerose criticità emerse nella gestione dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19, un gruppo di medici e scienziati italiani ha costituito, sotto l’egida dell’Associazione Vicit Leo, un Comitato Scientifico Indipendente che indaghi gli aspetti più controversi della gestione del Comitato Tecnico-Scientifico istituito dal Governo Conte. Tra i membri del Comitato Scientifico Indipendente figurano il biologo Stefano Scoglio e l’infettivologo Fabio Franchi.

Il Comitato chiederà al CTS:

  • di produrre le prove scientifiche dell’isolamento del virus SARS-CoV-2 secondo i postulati di Koch, i quali stabiliscono i principi della ricerca microbiologica riconosciuti dalla Comunità scientifica internazionale, per determinare che un microrganismo sia causa di una malattia e indispensabili per ottenere il materiale virale necessario all’allestimento del vaccino;
  • di indicare quali siano i laboratori che hanno isolato il virus, e quali le prime 3 o 4 pubblicazioni scientifiche ufficiali (peer reviewed) su cui i risultati sono stati pubblicati;
  • di indicare il nesso causale tra la positività del tampone al SARS-CoV-2 e la malattia COVID.

Il Comitato si interfaccerà con altri enti analoghi in Europa e nel mondo, al fine di determinare se, nella gestione dell’emergenza Covid, si possano riscontrare eventi ricorrenti tali da presupporre un’unica regia e un unico copione, e quali siano le responsabilità a livello nazionale e e degli enti internazionali (OMS) per le molteplici inottemperanze che dovessero esser riscontrate.

COMUNICATO STAMPA – Prof. Pierfrancesco Belli
Presidente del Comitato Scientifico VICIT LEO
Presidente della Commissione Rischi ed Etica Sanitaria INCER Insitute

Condividi