Avezzano, accoltella la moglie candidata e si uccide

Tragedia inspiegabile ad Avezzano, in provincia de L’Aquila, dove un uomo di 70 anni ha accoltellato la moglie prima di suicidarsi. La donna è Paola Lombardo, una 67enne che è candidata al consiglio comunale: è stata trasportata in gravi condizioni in ospedale, dove è stata subito operata. La prognosi è riservata, ma la signora è ancora in vita: davvero il modo peggiore per salutare il primo giorno delle elezioni amministrative, nelle quali è direttamente impegnata.

Il gesto di follia è stato attuato da Vittorio Emi, un medico di base che si è gettato dal quinto piano della sua abitazione ed è morto dopo il ricovero in ospedale. L’attacco alla moglie sarebbe avvenuto dopo una lite: la tragedia ha sconvolto l’intera comunità, dove il medico e sua moglie sono molto conosciuti. Niente lasciava presagire l’accaduto, ora dovranno essere le forze dell’ordine a fare chiarezza, sperando nel frattempo che la donna possa riprendersi completamente. liberoquotidiano.it

Condividi