Migranti, missione della Lamorgese in Algeria

Il ministro dell’Interno dell’Italia, Luciana Lamorgese, sarà oggi ad Algeri per una missione a sorpresa, secondo quanto appreso da “Agenzia Nova”. Al centro dei colloqui la lotta al terrorismo, la cooperazione bilaterale nell’ambito della sicurezza ma soprattutto il contrasto al traffico degli esseri umano. L’Algeria, al pari dell’Italia, fa parte del gruppo 5+5 (Italia, Germania, Francia, Spagna, Malta da una parte, Libia, Tunisia, Algeria, Marocco e Mauritania dall’altra) che sta cercando di trovare un modo congiunto e coordinato di prevenire e combattere la tratta di esseri umani.

Almeno 887 algerini sono entrati illegalmente in Italia via mare dall’inizio dell’anno fino alla mattina del 14 settembre, secondo i dati diffusi dal Viminale, pari al 4 per cento degli ingressi totali. Centinaia di clandestini algerini sono sbarcati nelle ultime settimane in Sardegna, un fenomeno che preoccupa anche in ottica Covid-19. Durante le misure di quarantena applicate per fermare la diffusione del coronavirus in Algeria, molti giovani (e talvolta anche i meno giovani) hanno cercato di raggiungere le coste europee sfruttando il bel tempo e le condizioni di navigazione favorevoli.

Negli ultimi anni, l’esercito algerino ha cercato di rafforzare la presenza della Guardia costiera nei punti sensibili, riducendo sensibilmente il numero di “Harragas” (migranti illegali) algerini l’anno scorso. Secondo il ministero della Difesa algerino, le autorità hanno fermato nei primi sette mesi dell’anno circa 1.000 persone che hanno tentato di lasciare illegalmente il paese dall’inizio dell’anno. (Asc)  Agenzia Nova

Migranti, Lamorgese e Di Maio donano 11 milioni alla Tunisia

Condividi