Corruzione, 10 anni al Pm Savasta. Incontrò Lotti tramite Renzi senior

Arriva una pesante condanna dalla procura di Lecce. Ieri il gup Cinzia Vergine – si legge sulla Verità – ha condannato con il rito abbreviato l’ex pm di Trani, Antonio Savasta e a quattro anni l’imprenditore Luigi Dagostino per corruzione in atti giudiziari.

Il magistrato, graziato dalla sezione disciplinare del Csm, è stato invece punito in maniera pesante dal giudice, tra i reati a lui ascritti c’è anche l’incontro a Palazzo Chigi con Luca lotti. Fu Tiziano Renzi, secondo quanto dichiarato da Dagostino a fare da tramite per organizzare quell’incontro. Grazie alla mediazione del babbo di Renzi il magistrato ottenne il colloquio con l’ex sottosegretario Luca Lotti.

L’imprenditore Dagostino era già stato condannato a due anni per una vicenda di false fatture con Renzi senior e la moglie Laura Bovoli. Il giudice lo ha interdetto dall’attività imprenditoriale per cinque anni: “Incapace di contrattare con la pubblica amministrazione”. Tra i due processi, – riporta la Verità – quello di Lecce e quello di Firenze, c’è un incrocio. Due fatture pagate dalla sua società ai Renzi per un “progettino mai realizzato”. affaritaliani.it

Condividi