Democratici Usa, Biden contro la “fabbrica di troll russi”

ROMA, 12 GIU – La campagna di Joe Biden va in pressing su Facebook, chiedendo al social network di promuovere notizie vere, eliminare subito la disinformazione virale e le finte inserzioni elettorali. Con l’hashtag #MoveFastFixIt, gli elettori democratici sono chiamati a condividere sui social la richiesta di intervenire rivolta a Mark Zuckerberg, e a firmare una lettera aperta indirizzata al Ceo di Facebook. La compagnia di Menlo Park ha risposto rifiutando di cambiare approccio e chiedendo che sia la politica a fissare le regole da seguire.

Nella lettera si ricorda la fabbrica di troll russa che ha influenzato le elezioni presidenziali americane del 2016. Al social si chiedono “regole chiare – applicate a tutti, incluso Donald Trump – che vietino comportamenti minacciosi e menzogne su come partecipare alle elezioni”. Si propone anche che nelle due settimane precedenti al voto tutte le inserzioni politiche siano sottoposte a fact checking prima di essere pubblicate. ANSA

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi