Renzi: bisogna andare verso una società senza contante

Roma, 3 giu. – Matteo Renzi propone una sanatoria per chi dichiara il contante attualmente detenuto in forma anonima. Il leader di Iv parla sui social network per presentare il suo ultimo libro ‘La mossa del cavallo’ e spiega: “Dobbiamo superare il contante, andare verso la cashless society, società senza contante”. Ma prima si tratta, precisa, di far riemergere una somma che potenzialmente arriva a 150 miliardi.

E allora, aggiunge, “come per i capitali all’estero, serve una ‘voluntary disclosure: tiro fuori il contante, pago una tassa del 10%-15% e evidentemente ottengo la garanzia di non essere perseguito. Mi attaccheranno, ma è un principio sacrosanto”.

E ancora, è più costoso non realizzare il ponte sullo stretto di Messina che non andare avanti con il progetto, così Renzi, che specifica: “Per come è messa la causa costa più non farlo che farlo. Pronto a qualsiasi dibattito nel merito su questo punto”.  (askanews)

Condividi