Usa: massacrato di botte perché difende il suo negozio dal saccheggio

La rivolta scoppiata in Usa dopo la morte afroamericano George Floydè l’occasione per distruggere, rubare, saccheggiare e dare sfogo ad ogni genere di violenza. Nel video girato a Dallas, stando alla descrizione, si vede una banda di malviventi che massacra di botte un commerciante il quale avrebbe tentato di difendere il suo negozio dal saccheggio. La vittima è stata anche colpita con u mattone.

Fingono di protestare contro la violenza della polizia; in realtà è solo una scusa per mettere in campo la propria.

La polizia ha arrestato quasi 1.400 persone in 17 città Usa da quando sono iniziate le proteste Lo riportano alcuni media americani, citando il calcolo fatto dall’Ap.

Gli agenti in assetto antisommossa hanno fronteggiato per la prima volta a Minneapolis i manifestanti che sfidavano il coprifuoco protestando per la morte di George Flyod, lanciando lacrimogeni e granate stordenti per tenerli lontani dalla caserma di polizia numero 5. Lo riferiscono i media Usa. Nei giorni scorsi i dimostranti avevano dato alle fiamme la caserma numero 3.

Condividi