Urso (Copasir): “Perché Di Maio loda la Cina proprio mentre Trump l’attacca?”

“Perché Di Maio loda nuovamente la Cina proprio mentre Trump l’attacca? Cosa ne pensa il presidente del Consiglio Conte?”: è quanto si chiede il senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso, vicepresidente del Copasir in riferimento alle dichiarazioni del ministro degli Esteri all’Huffington Post subito dopo le rivelazioni del Segretario di Stato Usa.

“È davvero strano che il ministro degli Esteri del Paese più colpito dalla pandemia sia giunto tempestivamente in soccorso della vulgata cinese, ringraziando ancora una volta Pechino per averci inviato qualche tonnellata di mascherine, invece di chiedere, come hanno già fatto i nostri principali alleati europei e occidentali, precise spiegazioni sulla origine del virus e sui colpevoli ritardi nel dare l’allarme al mondo, tanto più dopo le nuove gravi rivelazioni del segretario di Stato Pompeo. Delle due l’una: o la nostra intelligence ha notizie diverse, che è bene condividere anche con i nostri alleati, o il ministro degli Esteri persevera nell’errore strategico di allineare l’Italia sul versante cinese, di fatto assolvendo a prescindere il regime di Pechino, anche a fronte delle nuove documentazioni dell’intelligence occidentale. A questo punto, è assolutamente necessario che il presidente del Consiglio chiarisca, anche in quanto Autorità delegata, negli organismi competenti” conclude il senatore Urso.

Coronavirus, rapporto 007: Cina ha deliberatamente mentito

Condividi