Libia, Haftar prende il potere: “Sono alla guida del Paese”

Il generale Khalifa Haftar, comandante dell’esercito nazionale libico, ha annunciato in un discorso televisivo di “aver accettato il mandato del popolo ad occuparsi del Paese”, assumendo la guida della Libia. Il comandante dell’Lna hadetto che “rimarrà a disposizione del popolo e lavorerà al suo meglio per alleviarne le sofferenze”.

Haftar ha spiegato di aver acconsentito alla “volontà del popolo libico di affidargli la gestione degli affari del Paese in questa circostanza eccezionale, nonostante il peso delle responsabilità e la molteplicità degli obblighi che gravano sull’esercito”.

Rivolgendosi al popolo libico Haftar ha poi detto: “Abbiamo risposto alla vostra chiamata annunciando la fine dell’accordo politico (di Skhirat, che nel 2015 sanciva la nascita del governo di accordo nazionale) che ha distrutto il Paese e l’affidamento della delega a chi ritenete degno. Accogliamo il vostro sostegno all’esercito e il rinnovamento della vostra fiducia nei nostri confronti per la sospensione dell’accordo politico in modo che diventi parte del passato”.

Solo qualche giorno fa Haftar in un discorso televisivo, per l’inizio del Ramadan, aveva accusato Fayez al Sarraj, il capo del Consiglio presidenziale del governo internazionalmente riconosciuto di Tripoli, di crimini equiparabili all’alto tradimento verso la Nazione.  tgcom24.mediaset.it

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi