Crisi coronavirus, appello urgente alle Istituzioni superiori dello Stato

Da
Studio Legale Tributario Superiori
Patrocinio nanti le Magistrature Superiori
Avv.Paola Musu

Studio Legale Tributario Superiori
Patrocinio nanti le Magistrature Superiori
Avv. Debora Mura

Studio Legale
Avv. Patrizia Francesca Orsini

Al Presidente della Repubblica
Al Presidente del Senato
Al Presidente della Camera
Alla Corte Costituzionale in persona del Suo Presidentee dei suoi Giudici

Leggi l’appello completo APPELLO.PDF »»

[…] “Senza entrare nel merito dell’incidenza concreta dell’evento morboso, comunque non giustificante, qualunque ne sia la reale proporzione, agli effetti della condotta tenuta, è accaduto che,veicolata da un’operazione mediatica di alimentazione del panicocollettivo di massa, degna di un’ipotesi di scuola da guerra psicologica, e consolidata da interventi travalicanti dell’esecutivo, al di fuori da ogni precedente, non è stata solo intaccata la libertà di circolazione, è stata violata la libertà personale, in totale dispetto dell’articolo 13 della Costituzione, imponendo una carcerazione di massa ai domiciliari, de facto, ad oltre il 99% della popolazione, senza alcun rispetto per la persona umana,come preteso dall’art.32 invocato dagli artefici di tutto questo, è stato soppresso l’esercizio del culto, la libertà di riunione e di associazione, compromesso il diritto all’istruzione, il diritto al lavoro e alla libera iniziativa economica, è stata fatta macelleria del tessuto economico e sociale, molte attività sono definitivamente compromesse e per molte persone non ci sarà un futuro: questa è la vera emergenza e sarà ben più grave e irrimediabile di ciò che è stato preteso sul fronte sanitario, perché l’effetto a catena che le è connaturato non è valutabile a priori.

Questa follia deve terminare.

Condividi

 

2 thoughts on “Crisi coronavirus, appello urgente alle Istituzioni superiori dello Stato

  1. Sono in accordo Però non devono uscire indenni devono pagare il loro indegno operato perciò avvallo la vostra iniziativa.

  2. Sono perfettamente d’accordo e credo che anche il presidente Mattarella sia responsabile di non aver sollevato il principio di incostituzionalità per la circolare di Conte che avrebbe limitato, assumendo illegalmente pieni poteri, unico Paese in Europa ed oltre alla assunzione di potere nel 1924 dello stesso Mussolini, la libertà di movimento degli italiani, senza il riconoscimento decretivo del Parlamento e l’avallo presidenziale come garante della Costituzione!

    Queste figure pubbliche, nelle persone degli indirizzati della denuncia alla Corte costituzionale, sono tutte colpevoli di violazione della Costituzione e quindi chiamate a rispondere alla Corte e dinanzi a tutto il popolo italiano!

    Mattarella, ora basta, ci hai scocciato, vattene!!!! Hai sostenuto un ulteriore governo tecnico, sulla scia del tuo maestro e predecessore Napolitano. Il tuo tempo è scaduto! Ritirati!

Comments are closed.