Ungheria, avvocato Corte UE: illegali le leggi contro l’università di Soros

BRUXELLES, 5 MAR – L’Ungheria deve trattare gli istituti d’insegnamento superiore stranieri, come la Central european university (Ceu) ideata dal magnate Usa di origine ungherese George Soros, allo stesso modo di quelli nazionali. Lo sostiene l’avvocato generale della Corte di giustizia Ue Juliane Kokott nelle conclusioni della causa che vede la Commissione opposta alle autorità di Budapest.

Nel 2018 l’esecutivo comunitario ha fatto ricorso contro l’Ungheria per inadempimento, contestando le modifiche alla legge sull’istruzione superiore introdotte l’anno prima. Tale normativa impone che gli istituti d’insegnamento superiore degli Stati non appartenenti allo Spazio economico europeo possano operare in Ungheria solo se esiste un accordo tra Budapest e il loro Paese d’origine. Inoltre, tutti gli istituti esteri che forniscono servizi d’istruzione superiore in Ungheria devono fornire gli stessi servizi anche nel proprio Paese d’origine. (ANSA).

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

I giudici della Cedu legati alle Ong (anche di Soros) 

Nella Corte europea dei diritti umani siedono persone che hanno collaborato con Open Society

 

Condividi