Omicidio Khashoggi, UE: la condanna a morte è disumana

BRUXELLES, 24 DIC – “L’Unione europea è inequivocabilmente contraria all’uso della pena capitale, sempre e senza eccezioni. Si tratta di una punizione crudele e disumana, che non riesce a essere un deterrente e rappresenta una inaccettabile negazione della dignità e dell’integrità umana”. Così il portavoce dell’Alto rappresentante Ue, Josep Borrell, commenta in una nota la condanna a morte di cinque persone pronunciata ieri in Arabia Saudita per l’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi nel consolato saudita a Istanbul, nel 2018.

“Nel caso specifico dell’omicidio di Khashoggi – continua il portavoce – l’Ue reitera la necessità di assicurare che tutti i responsabili coinvolti nel delitto vengano perseguiti”, seguendo sempre i “principi di trasparenza, rispetto delle procedure legali” e diritto a ricevere un “giusto processo”. (ANSA)

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi