Brescia: figlia torturata con scariche elettriche, denunciati indiani

Costringevano a subire scariche elettriche la figlia e il fidanzato perché contrari alla relazione tra i due. E’ accaduto a Brescia all’interno di una famiglia di origini indiane. Vittime una ragazza non ancora 17enne e il fidanzato ventenne, che avrebbero subito i maltrattamenti con un cavo della corrente da parte dei genitori della giovane, denunciati per tortura e sequestro di persona.

La minorenne, riporta il Giornale di Brescia, è stata allontanata dalla famiglia e collocata in una comunità.

Pizzarotti (ex M5s): i Decreti Sicurezza non sono progressisti

Condividi