Bergoglio: vado con i musulmani perché discendiamo tutti da Abramo

Nell’Udienza generale incentrata sul viaggio apostolico in Marocco da poco concluso, Francesco ha  rimarcato come “non dobbiamo spaventarci della differenza”. E ancora: “Qualcuno può domandarsi: ma perché il Papa va dai musulmani e non solamente dai cattolici? Perché Dio permette tante religioni?”. Il Pontefice, per rispondere, ha ricordato che “con i musulmani siamo discendenti dello stesso padre Abramo“.

“Dio ha voluto permettere questo, i teologi della scolastica dicevano la voluntas permissiva di Dio, ha voluto permettere questa realtà: tante religioni, ognuna nasce da una cultura, ma tutti guardano il cielo e Dio – ha continuato – siamo tutti fratelli e quel che Dio vuole è la fratellanza tra noi e in modo speciale in questo viaggio con i nostri fratelli figli di Abramo musulmani. Non dobbiamo spaventarci della differenza, Dio ha voluto questo, ma, sì, dobbiamo spaventarci se non facciamo lavoro di fratellanza e non andiamo insieme nella vita”.

Condividi