Milano: centro islamico nello scantinato, residenti furiosi

“A Milano (ma non solo) si moltiplicano i casi di moschee abusive. In Via Cavalcanti, ormai da anni, gli islamici vanno a pregare in un sottoscala, in maniera totalmente illegale e con gravi rischi di sicurezza.
Nessun controllo sugli imam, sui finanziamenti e sui sermoni.
La sinistra coccola l’elettorato musulmano, è assurdo che abusi che agli italiani non sarebbero mai consentiti vengono permessi agli stranieri”. Lo scrive Silvia Sardone su Facebook

Condividi