Convertito all’islam istigava alla “guerra santa” sui social, arrestato

Utilizzava i social network per la sua attività di propaganda a favore del Jihad la “guerra santa” dell’Islam contro gli infedeli. La polizia di Catania ha arrestato un pregiudicato catanese di 32 anni per apologia del terrorismo mediante strumenti informatici e per istigazione ad arruolarsi in associazioni terroristiche.

Si era convertito all’islamismo nel 2011

Secondo l’accusa, l’uomo, dopo essersi convertito, aveva iniziato a utilizzare la sua attività di propaganda. Nei suoi confronti è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del capoluogo etneo. L’operazione è la conclusione di una complessa indagine della sezione Antiterrorismo della Digos di Catania, coordinata dalla Direzione centrale polizia di prevenzione, e con il contributo della Polizia postale del dipartimento Sicilia Orientale. tiscali.it

Condividi