Terrorismo a Manchester, l’uomo arrestato è “uno squilibrato”

LONDRA, 2 GEN – Il 25enne ritenuto responsabile dell’accoltellamento di tre persone, incluso un sergente di polizia, la sera del 31 dicembre in una stazione ferroviaria di Manchester è in custodia in base alla legge britannica sulla salute mentale: lo ha reso noto la polizia della città. L’uomo era stato arrestato subito dopo l’attacco ed à stato poi esaminato da un’equipe di medici che ha raccomandato l’applicazione di questa legge.

L’aggressore, di cui non è stata resa nota l’identità, era stato arrestato per sospetto tentato omicidio, ma alla luce dei suoi disturbi mentali potrebbe essere riconosciuto non penalmente responsabile delle sue azioni. L’indagine sull’attentato è stata comunque affidata al reparto antiterrorismo britannico: come è noto, l’uomo ha sferrato il suo attacco al grido di “Allah”. ansa

Condividi