Omicidio Desirée, gli arrestati presentano istanza di scarcerazione

Tre degli stranieri accusati di aver ucciso Desirée nel palazzo occupato di San Lorenzo – attraverso i loro avvocati – hanno presentato istanza al tribunale del Riesame per chiedere la revoca o la sostituzione delle misure cautelari. Il tribunale della Libertà fisserà udienza nei prossimi giorni, forse già entro la fine della settimana.

Nei confronti di Mamadou Gara di 27 anni, del 43enne Brian Minteh e di Chima Alinno, 46 anni, la procura contesta i reati di omicidio, violenza sessuale e cessione di stupefacenti.

Stessi reati sono contestati a Yusif Salia, il cittadino ghanese di 32 anni attualmente detenuto a Foggia e per il quale il gip pugliese ha convalidato il fermo, anche se ora la Procura di Roma dovrà rinnovare la richiesta della misura cautelare al giudice per le indagini preliminari capitolino.

Condividi