Comunisti contro il sindaco di Cascina: “nelle foibe ci mettiamo pure voi”

Condividi

 

Unica ossessione: uccidere. Livorno, apre la sede della Lega ed i sedicenti “antifascisti” livornesi impazziscono. I finti pacifisti di Potere al popolo e dei centri sociali hanno minacciato il sindaco di Cascina, la leghista Susanna Ceccardi, durante una manifestazione a Livorno. I compagni hanno urlato: “Pure voi, pure, nelle foibe ci mettiamo pure voi” durante il corteo e poi sono stati imbrattati anche i muri della città con scritte sgrammaticate come: “Legga fuori legge”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -