Mestre, presentate 3600 domande per 10 posti da bidello: molti i laureati

Tremilaseicento domande per 10 posti da bidello negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia di Mestre. Trentasei ore settimanali, cinque giorni su sette, weekend e tutto il mese di agosto liberi, 1500 euro lordi di stipendio: una prospettiva allettante anche per quei giovani laureati che non trovano lavoro. E infatti, nonostante bastasse possedere il diploma di terza media per parteciparvi, sono parecchie le persone con titoli di studio più elevati che hanno tentato di ottenere il posto. Lo riporta Il Gazzettino.

Il bando è gestito da Ames, un’azienda partecipata dal Comune. Il profilo richiesto prevede diversi requisiti: “buone capacità tecnico-professionali, e in particolare saper fare le pulizie, sanificare gli ambienti, allestire la mensa, distribuire i pasti e saper mantenere un rapporto con gli utenti”. E poi avere il diploma di terza media, nonché una precedente esperienza di almeno due anni in attività a contatto con l’utenza e un’ottima conoscenza della lingua italiana. La scadenza per presentare le domande era prevista per venerdì 24 agosto alle 12, ma il termine è stato prorogato alle 12 di martedì 4 settembre, quindi le richieste potrebbero perfino aumentare.

Condividi