Torino, rifiuti speciali bruciati al campo nomadi: un arresto

TORINO, 27 FEB – Un uomo è stato fermato dai carabinieri per aver provocato un incendio al campo nomadi di via Germagnano a Torino bruciando un cumulo di ‘rifiuti speciali’ abbandonati. Si tratta di un 54enne di origine romena. Il piromane è stato arrestato con l’accusa di combustione illecita di rifiuti.

I carabinieri della compagnia ‘Oltre Dora’ l’hanno individuato a seguito di diversi servizi di osservazione per prevenire e impedire i frequenti incendi dolosi di rifiuti all’interno e vicino ai campi nomadi della città. Un tema su cui si è pronunciato anche il ministro dell’Interno Marco Minniti. “Ha particolare importanza il tema dei roghi tossici, che riguarda principalmente Roma, Napoli e in parte Torino”, ha sottolineato Minniti di fronte alla commissione di inchiesta sulla sicurezza e sullo stato di degrado delle città e delle periferie. (ANSA)

Condividi