Terremoto, Gentiloni: “La gente deve sentire che lo Stato c’è”

 

terremotati-norcia_n

La politica deve mostrare “sobrietà” in queste ore drammatiche per tanti cittadini del centro Italia. Lo chiede il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, parlando a Rieti. “Chiedo alla politica di mostrare sobrietà, rispettando la difficoltà della situazione, l’impegno delle forze civili e militari che stanno lavorando e il dolore delle famiglie che hanno subito delle perdite“.

“E chiedo infine a tutti i cittadini italiani – aggiunge – di stringersi nella solidarietà nei confronti di queste popolazioni. C’è un pezzo di Italia centrale che ha subito disagi incredibili negli ultimi mesi e che negli ultimi due giorni è stata martoriata da una nevicata senza precedenti e dal ripetersi di scosse di terremoto. Questo pezzo di Italia deve sentire che lo Stato è presente, che moltiplica gli sforzi per ridurre i disagi e anche la vicinanza e la solidarietà dei nostri concittadini”. (askanews)

Condividi

 

Articoli recenti

One thought on “Terremoto, Gentiloni: “La gente deve sentire che lo Stato c’è”

  1. Sinceramente sarebbe meglio il contrario: far sapere allo “stato” che c’è la gente. Noi con equitalia lo sappiamo anche troppo bene che c’è lo “stato”…

Comments are closed.