Immigrazione, Francia contro l’Italia “rispetti le regole UE”

Francois Hollande campaign meeting in Toulouse

 

“Le regole di Dublino devono essere rispettate. Quando i migranti arrivano in Francia sono passati in Italia e sono stati registrati là, la legge europea viene applicata e ciò significa che devono essere riportati là”.

Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve, all’emittente Bfm Tv, facendo riferimento alla situazione dei migranti alla frontiera vicina a Ventimiglia. “Non hanno il diritto di passare e devono essere gestiti dall’Italia”, ha aggiunto.

Mentre sono centinaia i migranti fermi alla frontiera tra Italia e Francia, Cazeneuve ha affermato che già circa 15mila migranti sono stati respinti nel 2014 e che il numero quest’anno è aumentato in modo deciso, dopo che ha ordinato che i migranti per motivi economici fossero rimandati nel Paese di arrivo.

“Ciò va fatto per garantire l’accoglienza ai rifugiati – ha affermato -. Ci deve essere una politica ferma”. Solo ieri il premier italiano Matteo Renzi ha chiesto un cambio delle regole.

Condividi