24enne picchiata e segregata da mesi, arrestato marocchino

Picchiata e segregata in casa a San Daniele del Friuli: si salva grazie a Skype

picchiata

 

[callout template=”002″]Bergoglio: “I migranti, con la loro stessa umanita’, prima ancora che con i loro valori culturali, allargano il senso della fraternita’ umana“[/callout]27 nov – UDINE – Segregata in casa per mesi e costretta a subire violenze fisiche e verbali. E’ l’incubo vissuto da una donna 24enne – arrivata in Italia da pochi mesi – riuscita a lanciare una disperata richiesta d’aiuto via Skype ai genitori in Marocco, che hanno poi allertato i soccorsi in Italia.

L’uomo che la picchiava, un marocchino 37enne di San Daniele del Friuli, in provincia di Udine, è stato arrestato per maltrattamenti.

Le violenze andavano avanti da mesi, ma è stato l’ultima aggressione subìta domenica sera a far scattare la richiesta di aiuto da parte della vittima alla propria famiglia. La procura sta valutando l’ipotesi di contestare all’uomo anche il reato di sequestro di persona. (da UdineToday)

 

Condividi