Bimbo travolto a Ravenna, bulgaro cambia versione: “non mi accorsi di nulla”

ambulRAVENNA, 10 LUG – Ha ammesso che la sera in cui fu investito il piccolo Gionatan era passato in auto proprio lì. Ma non si accorse di avere investito qualcuno. E’ la sintesi dell’interrogatorio a Forlì di Dimitrov Krasimir, il bulgaro 37enne arrestato e accusato di essere il pirata della strada che il 22 giugno, davanti ai genitori, ha investito il bimbo di 3 anni sulle strisce pedonali prima di scomparire con una Mercedes Clk. Aveva finora sostenuto che in realtà quella sera si trovava da tutt’altra parte.

Condividi