Kyenge: l’abolizione del reato di clandestinita’ e’ atto di civilta’

kyenge25 gen 2014 – ”Al di la’ delle proteste, i numeri dimostrano che l’abolizione del reato di clandestinita’ e’ un atto di civilta’ largamente condiviso in Parlamento e trasversale. E questo fa capire il salto di qualita’ nel senso di un cambiamento culturale”.

Cosi’ a Udine il ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge. Lega Nord e Forza Nuova hanno manifestato per il mantenimento della Bossi Fini, esponendo striscioni del tipo ”Per noi prima i cittadini, per il ministro prima i clandestini”.

Condividi

 

2 thoughts on “Kyenge: l’abolizione del reato di clandestinita’ e’ atto di civilta’

  1. Destituire questo governo e sciogliere questo parlamento sono atti di civiltà nei confronti del popolo Italiano,invece

Comments are closed.