L’Economist: con Monti c’è rischio di instabilità

LONDRA, 4 GEN – “Paradossalmente, è il rassicurante Monti che potrebbe causare un risultato instabile” alle prossime elezioni, “nella forma di un Senato sospeso”.

E’ quanto sottolinea il settimanale britannico The Economist, soffermandosi sulle elezioni italiane e sull’eventualità che, dopo l’ingresso in campagna elettorale del Professore, dal voto di febbraio esca un Senato spaccato. Con un simile risultato, “comunque, Monti sarebbe capace di offrire i suoi servigi a Bersani come partner di coalizione”.

Condividi

 

bresup

Articoli recenti