Immigrati, proteste e strutture danneggiate a Bergamo

BERGAMO, 27 DIC – Sono stati giorni di tensione a Villa Amadei, struttura di accoglienza di via San Bernardino a Bergamo, per una serie di disordini che hanno visto protagonisti un gruppo di profughi preoccupati per la propria sorte dopo il 31 dicembre, quando terminera’ l’Emergenza Nord Africa.

I profughi che hanno protestato arrivano da Nigeria, Burkina Faso, Mali e Costa d’Avorio: per sedare le proteste sono dovute intervenire le forze dell’ordine: gli immigrati hanno anche danneggiato la struttura. ansa

Condividi

 

2 thoughts on “Immigrati, proteste e strutture danneggiate a Bergamo

  1. Struttura danneggiata? Espulsi tutti, e poi cominciare ad espellere tutti gli altri presenti nei CIE italiani. I soldi spendiamoli per gli italiani in difficoltà.

Comments are closed.