Siria: Mosca invia navi militari nel Mediterraneo

18 dic – La Russia ha inviato una nuova flottiglia di navi militari nel Mediterraneo. Lo ha annunciato con un comunicato il ministero della Difesa di Mosca, senza indicare la destinazione delle navi. Fonti militari hanno invece precisato all’agenzia Interfax che la Russia sta pensan do di usare le sue navi da guerra per evacuare migliaia di cittadini russi tuttora in Siria, se la situazione dovesse precipitare.

“La nave Yaroslav il Saggio, i grandi incrociatori d’assalto Kaliningrad e Alexander Shabalin, una petroliera e un rimorchiatore” tutti di base a Baltiysk, “si stanno dirigendo verso il Mar Mediterraneo”, ha fatto sapere un portavoce del ministero della Difesa russa a Interfax, senza indicare la destinazione esatta della flottiglia.

“I preparativi sono stati conclusi in fretta”, ha aggiunto la fonte militare, “il comando non ha fissato alcun termine per il ritorno a Baltiysk, dipenderà dalla situazione in Siria”. Secondo il dicastero russo, le imbarcazioni andranno a sostituire quelle attualmente presenti nel Mediterraneo per eseguire attività di “addestramento”. Il porto siriano di Tartus ospita l’unica base navale russa nel Mediterraneo.

Condividi