Ichino (Pd) invita Bersani a “parlare chiaro” sull’Agenda Monti

15 dic – Bersani deve fare chiarezza sull’Agenda Monti, visto che il responsabile nazionale per l’Economia del Pd Stefano Fassina e il maggiore alleato, Nichi Vendola, dicono l’esatto contrario di quanto sostiene il segretario dei Democratici. Lo dice al Mattino il senatore Pd Pietro Ichino che invita Bersani a “parlare chiaro”. “Fassina – spiega Ichino – sostiene che gli accordi europei del 2010 sono una iattura, che la strategia europea disegnata per l’Italia da Mario Monti è la causa della crisi che stiamo attraversando e va abbandonata al più presto. E nessuno al vertice del Pd lo smentisce in modo chiaro e diretto.

Nichi  Vendola e Agenda Mario Monti – Nichi Vendola dice che la ‘Carta d’intenti’ del centrosinistra costituisce la pietra tombale dell’Agenda Monti; e nessuno al vertice del Partito democratico chiarisce quale debba essere invece l’interpretazione corretta di quel documento programmatico”. Per questo Ichino propone che tutte le forze politiche convinte di questa strategia europea sottoscrivano un ‘memorandum’ contenente impegni precisi in questo senso, a prescindere da chi sarà il premier.

Deve essere – afferma – un impegno che ciascuno assume sia per il caso che nella prossima legislatura si trovi al governo, sia per il caso che si trovi all’opposizione”. Sulla possibilità di candidarsi alle primarie dei parlamentari, il senatore Pd fa sapere: “Non ho ancora deciso. Dipende anche dalla linea che adotterà Bersani nei prossimi giorni e dalle decisioni della Direzione del Pd che si svolgerà lunedì prossimo”.

Condividi