Allarme Bce: economia debole, disoccupati cresceranno ancora

13 dic – L’ulteriore rallentamento economico e le deboli prospettive destano preoccupazione sull’andamento del mercato del lavoro dell’Eurozona nel breve periodo, con una disoccupazione che appare destinata a crescere ancora. Lo afferma la Bce nel suo bollettino mensile. “Le condizioni dei mercati del lavoro nell’area dell’euro sono ulteriormente peggiorate negli ultimi trimestri, a causa della debolezza dell’attivita’ economica”, si legge nel bollettino,,

L’occupazione e’ diminuita ancora e il tasso di disoccupazione e’ salito a livelli elevati anche in prospettiva storica”. “La bassa creazione di posti di lavoro e le deboli aspettative congiunturali emerse dalle indagini suggeriscono nel breve termine un ulteriore incremento della disoccupazione”, aggiunge la Bce.

BCE: PROGRESSI SU RISANAMENTO CONTI MA OCCORRE PROSEGUIRE

“Per promuovere la fiducia e’ fondamentale che i governi riducano ulteriormente gli squilibri sia di bilancio sia strutturali e proseguano nella ristrutturazione del sistema finanziario”, per quanto si siano gia’ registrati “progressi significativi” su questo fronte.

E’ quanto si legge nel bollettino mensile della Bce. “Proseguire sul percorso di risanamento delle finanze pubbliche dovrebbe ristabilire posizioni di bilancio solide”, si legge nel documento, “Sono gia’ stati realizzati progressi significativi nella riduzione degli squilibri interni ed esterni e nel miglioramento della competitivita’”. “I continui interventi sul fronte delle riforme europee, strutturali e di bilancio dovrebbero rafforzarsi a vicenda e inviare un forte segnale ai mercati”, aggiunge Francoforte. (AGI) .

Condividi