Israele acquista dosi di diazepam, ‘antidoto’ contro gas nervini

11 dic. – Le forze armate israeliane hanno acquisito decine di migliaia di dosi di diazepam (benzodiazepina), usato per contrastare gli effetti dei gas nervini che agiscono sul sistema nervoso, e nei prossimi mesi cominceranno a distribuirle ai medici dei battaglioni.

E’ quanto riferisce The Times of Israel, citando il magazine settimanale dell’esercito Bamahane. Finora il diazepam, usato per bloccare le convulsioni causate dai gas che attaccano il sistema nervoso come il Vx e il Sarin, era disponibile tra le truppe solo per via endovenosa.

“Ora, i medici riceveranno auto iniettori, permettendo di somministrare la dose da una mezz’ora a un’ora prima e a 10 volte il numero di persone”, ha spiegato il responsabile del copro di sanita’ militare contro le armi non convenzionali, il tenente colonnello Micah Ksirer.

La misura arriva in un momento in cui crescono le tensioni per il possibile uso di armi chimiche da parte del regime siriano di Bashar al-Assad o la loro caduta in mano a gruppi coinvolti nelle violenze. Al momento, tuttavia, il possibile uso di questi agenti chimici contro Israele suscita dubbi: “non ci sono segni che questo arsenale sia puntato contro di noi”, ha sottolineato Moshe Ya’alon, ministro degli Affari Strategici ed ex capo di Stato Maggiore dell’esercito, ricordando che “la Siria da decenni e’ armata con missili e armi chimiche, ma il nostro fattore deterrente e’ stabile, prova ne e’ che non l’hanno mai usate contro di noi”. (AGI) .

Condividi