Pedofilia, arrestato sindaco nel Riminese

4 DIC – Violenza sessuale aggravata e detenzione di materiale pedopornografico. Queste le accuse con cui e’ stato arrestato stanotte il sindaco di Casteldelci, in provincia di Rimini.

L’uomo, 61 anni, e’ stato raggiunto da un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari eseguito dai carabinieri di Novafeltria, su ordine del Gip della Procura di Bologna Andrea Santucci che ha accolto la richiesta del Pm Simone Purgato.

Secondo le indagini la presunta violenza sessuale sarebbe perdurata per circa 10 anni, dal 2002 al 2012, ai danni di una minore che oggi ha 15 anni, ma ne aveva 5 all’epoca dei fatti.

A settembre i militari hanno sequestrato anche alcuni computer, sia a casa sia nell’ufficio in municipio del sindaco, contenenti materiale pedopornografico. Il sindaco e’ stato anche colpito dal divieto di contattare minori anche per via telematica e di avere qualunque tipo di relazione con i familiari della minore. adnk

Condividi