Egitto: scontri manifestanti-polizia, Morsi lascia il palazzo presidenziale

4 dic – La polizia ha sparato lacrimogeni contro i manifestanti davanti al palazzo del presidente egiziano Mohamed Morsi mentre tentavano di scavalcare le barriere in filo spinato. Secondo alcune fonti, ci sono decine di intossicati dai gas.

Altre fonti riferiscono che il presidente egiziano Morsi ha lasciato il palazzo presidenziale dopo che alcuni manifestanti hanno sfondato il cordone della polizia che stava proteggendo il palazzo e sono arrivati a protestare sotto le mura del palazzo. Poco tempo dopo, le forze di sicurezza si sono ritirate dal perimetro esterno del palazzo presidenziale.

Secondo alcune fonti sono rimaste solo le guardie repubblicane a presidio dell’interno del palazzo presidenziale. Le immagini della tv Al Jazira hanno mostrato un blindato della polizia seguito da un gruppo di poliziotti in tenuta antisommossa completamente circondato dai manifestanti. Secondo l’agenzia Mena sono 18 i manifestanti rimasti intossicati dal lancio di lacrimogeni. (ANSAmed).

Condividi